Vita Reale Vs Social Network

Condividi

Non è tutto Social quello che luccica… by Ines Petrelli (FacebookInstagramBlog).

 

Oggi sono qui per parlarvi ancora una volta di Social Network. Le nuove generazioni vengono definite come quelle a cui è stato fatto il lavaggio del cervello a causa della “ossessione” legata al mondo del web. Oramai la rete è piena di consigli per ottenere un maggior numero di mi piace, assumere pose da modella nelle foto o scattare il “selfie perfetto“. Tutto ciò porta ad un calo di autostima nelle persone, costrette alla disperata ricerca di essere considerati un modello da seguire per sentirsi bene ed essere accettati.

 

Questa non è VITA, questo mondo non è REALE.

 

Dietro a molte foto ci sono ore di trucco, parrucco e centinaia di scatti, per poi postare la foto migliore sui Social. Un esempio da malessere da web? E’ notizia di poche settimane fa la storia di Essena O’Neill (modella diciannovenne Australiana) che ha fatto molto scalpore poichè ha deciso di disintossicarsi dal mondo virtuale chiudendo tutti i suoi Account Social, eliminando quasi tutte tutte le sue foto da Instagram (rendendolo privato e aggiungendo, alle foto rimaste, didascalie per aiutare gli adolescenti ad uscire da questo mondo) e pubblicando un video in cui appare in lacrime su YouTube (link) e nel quale ammette che tutta la sua vita è stata fin a quel momento freddamente programmata da manager senza scrupoli.

 

Essena O'Neill

 

I suoi vestiti non erano mai casuali ma indossati esclusivamente per: “fini pubblicitari”.

 

Uno stratagemma che le ha permesso da quando aveva 15 anni (ora ne ha 19) di ricevere da decine di aziende gadget vari e rimborsi (chiamiamoli così) economici per il disturbo. Tuttavia la sua vita era diventata ossessionata dalle visualizzazioni delle foto, dai like e dal numero dei suoi seguaci, insomma voleva l’approvazione del pubblico sui Social per dimostrare a se stessa che quello che conduceva alla fine era la realizzazione del sogno di ogni adolescente.

 

fake

 

Questo stile di vita tuttavia (secondo la sua video confessione) non le ha fatto vivere la vita che voleva e soprattutto non le ha permesso di coltivare un rapporto umano e sociale sincero con le persone. Le cattive lingue però dicono che tutte queste sue esternazioni non hanno fatto altro che aumentare la sua visibilità al grande pubblico, scatenando una ricerca su Google senza precedenti e registrando in una settimana il maggior numero di ricerche sul motore di ricerca.

Personalmente sono favorevole all’uso dei Social Network (sarei incoerente altrimenti con la mia posizione di Fashion Blogger per Mimì Colonna), poichè è innegabile che il web abbia arricchito la conoscenza di noi tutti, ad ogni modo un uso corretto e mai eccessivo è altamente consigliato per non diventare maniaci depressivi.

 

E voi cosa ne pensate? Siete d’accordo con la mia valutazione? Saluti dalla vostra Ines (FacebookInstagramBlog).

 

Trovi i nostri articoli interessanti ma hai bisogno di più informazioni? Allora contattaci, i nostri esperti sono a tua disposizione.

Seguici sui nostri social network ufficiali

FacebookTwitterYoutubeInstagram

it_ITItalian